Foto Eddi Frezza

Eddi Frezza

Presentazione
Messaggio di saluto
Il programma
i past governatori

Eddi Frezza – Governatore per l’anno sociale  2021-2022

Ho 47 anni e vivo a Treviso.

Ho conseguito la laurea in giurisprudenza all’Università di Trieste nel 2000 e successivamente l’abilitazione all’esercizio della professione forense. Nel 2010 ho frequentato un master in “Management delle Residenze Sanitarie
Assistenziali” all’Università Carlo Catteneo – LIUC di Castellanza (VA).

Sono Direttore Generale di Centri di Servizi a carattere residenziale e semi residenziale. Gestisco due strutture pubbliche per anziani, nella provincia di Treviso.

Sono coordinatore per i Centri di Servizi del Distretto di Pieve di Soligo (TV) e faccio
parte del Coordinamento Provinciale dei Direttori, il tutto nell’ambito territoriale dell’AULSS 2 Marca Trevigiana.

Appassionato di sport, in particolare calcio (sono stato dirigente per oltre 20 anni
della squadra del mio paese) e pallavolo, mi piace stare in compagnia di amici, viaggiare e leggere.

Messaggio di saluto

Carissime Socie, Carissimi Soci,

quella che ci approntiamo ad affrontare sarà una annata diversa dalle precedenti, sia a causa della pandemia che ci ha limitato nelle nostre attività in questo ultimo anno e mezzo, sia per la situazione generale che sta vivendo il mondo dell’associazionismo, LIONS compresi.

La nostra è una storia lunga ben 104 anni che ci deve rendere fieri per come la stiamo interpretando, per il servizio che facciamo a favore delle nostre Comunità, cercando sempre di soddisfare i bisogni della gente.

Dobbiamo guardare alla storia del nostro Distretto con orgoglio, ma allo stesso dobbiamo impegnarci ancora di più per raggiungere altri e più importanti risultati, facendo crescere questa associazione sotto ogni suo aspetto, organizzativo e di servizio, sociale e di espressione, rafforzando i nostri Club, luoghi in cui tutti devono sentirsi accolti.

L’uscita da questa pandemia ci offre una grande opportunità di cambiamento e rinnovamento, convinto che si possa creare un futuro migliore per la nostra associazione, per il nostro Distretto.

L’impegno dovrà sarà totale; un impegno fatto mettendoci il cuore e la passione, con testa e determinazione!

E per raggiungere tale obiettivo ho ritenuto opportuno fare delle scelte. Scelte sofferte, scelte scomode, sicuramente di discontinuità con il passato per cercare di stimolare qualche risultato in più partendo da una prospettiva diversa, con volti nuovi, voci differenti, idee alternative cercando di coinvolgere chi, fino ad oggi, ha avuto poche possibilità di mettersi in gioco.

Siamo orgogliosi di essere la prima associazione di servizio al Mondo e servire in maniera importante le nostre comunità, attraverso una miriade di service e attività che poche altre associazioni possono

vantare. Frequentemente, presi dal ben fare, ci scordiamo di comunicarlo all’esterno in maniera efficace. Il potere nella conoscenza, il potere nella comunicazione, sono le basi per costruire il nostro futuro, rafforzare la vicinanza e le relazioni tra di noi.

Sono realmente convinto che, al di fuori dei nostri club, vi siano tante persone che non ci conoscono o hanno della nostra associazione una visione distorta. Persone che, se adeguatamente avvicinate, anche attraverso una nuova modalità di comunicazione, possono essere interessate a entrare a far parte di questa grande Famiglia.

Una famiglia dove, anche i Leo, devono fare la propria parte. Sarà nostra cura e piacere far sì che si sentano parte integrante di questa famiglia e che un domani, usciti dai rispettivi Leo Club, possano decidere di continuare a servire come Lions.

Dobbiamo essere loro vicini e aiutarli se vogliamo che, un domani, possano essere il nostro futuro.

Una menzione particolare per la LCIF, la nostra Fondazione Internazionale che, ricordo, uno studio indipendente del Financial Times del 2007 la indica come la prima organizzazione non governativa mondiale. Con quest’anno termina la “Campagna 100 LCIF. Potenza del Service”. Un traguardo che anche il nostro Distretto sarà orgoglioso di avere contribuito a raggiungere!

Termino queste brevi considerazioni chiedendo il vostro aiuto e supporto durante questo anno lionistico convinto, oggi più che mai, che dobbiamo tutti “dimostrare con l’eccellenza delle opere e la solerzia al lavoro, la serietà alla vocazione al servizio” affinché si possano raggiungere gli obiettivi prefissati.

Con il sincero convincimento che questa annata sarà ricca di soddisfazioni per tutti, soprattutto per Voi soci e per i Vostri Club, nell’attesa di incontrarvi quanto prima, vi giungano i miei più

Cordiali Saluti

Il Governatore

Eddi Frezza

Il programma

1) Ridefinire la struttura distrettuale. Il mio impegno sarà quello di fare sì che il distretto sia più vicino ai club e quindi ai soci, definendo una governance lineare e chiara, uscendo dal luogo comune che “si è sempre fatto così”, consapevoli tutti che i tempi sono cambiati, che la visione dell’associazione non può più essere la stessa soprattutto se si vuole stare “al passo con i tempi”.
2) Favorire un turn–over tra gli Officer. Anche qua bisogna avere il coraggio di cambiare. Cambiare non tanto per il gusto di farlo, ma con cognizione di causa. Puntare su soci che si sono avvicinati alla nostra associazione negli ultimi anni giovandosi così delle loro competenze e del loro entusiasmo, ovviamente con il giusto mix con i soci esperti e di lungo corso, capaci anche quest’ultimi di re-inventarsi, di cogliere il cambiamento e di cavalcarlo assieme al Governatore per raggiungere gli obbiettivi prefissati.
3) Definire e attuare un nuovo approccio alla formazione. Particolare attenzione sarà rivolta alla formazione. Preso atto che i soci non partecipano alla formazione o che a partecipare sono sempre gli stessi, è fondamentale ripensarla e proporla con modalità e contenuti diversi rispetto al passato sfruttando corsi e-learning presenti sulla piattaforma, organizzando webinar su tematiche specifiche e di interesse comune, oltre a incontri in presenza mirati e diversificati nel distretto in base alle specifiche necessità.
4) Supportare i “Club prioritari”, ovvero i club che hanno meno di 20 soci. Vorrei dedicare l’attività del GMT prevalentemente al supporto di questi club, con l’aiuto del GLT e della struttura delle News Voices. Siamo tutti convinti che più soci ha un club più attività si possono fare, più risultati si possono ottenere.
5) Incentivare la retention e la crescita associativa. Cruccio che accompagna ogni Governatore durante la sua annata è contenere la fuoriuscita di soci. L’impegno che dovremmo darci reciprocamente, io e voi, sarà quello di favorire una inversione di tendenza nel nostro Distretto, puntando sulla crescita. Attorno ai nostri club ci sono moltissime persone che, se adeguatamente avvicinate potrebbero essere attirate dalle nostre iniziative e, una volta coinvolte, interessate a entrare nei nostri club.
6) Diversificare e promuovere la comunicazione interna ed esterna. Oggi più che mai le modalità di comunicazione sono cambiate, gli strumenti di comunicazione diversificati. Facebook, twitter, youtube ogni social network ha un proprio linguaggio, che solo chi opera quotidianamente e professionalmente in questo campo conosce. E noi, oggi più di ieri, abbiamo bisogno di comunicare, di comunicare bene. È finito il tempo del “parlare” di comunicazione; è il tempo di “fare” comunicazione!
7) Promuovere iniziative e/o eventi nel Distretto. L’impegno sarà quello di stimolare i Club e tutti gli Officier distrettuali affinché vengano promosse nelle circoscrizioni/zone iniziative/eventi di interesse che possano dare visibilità ai Lions, al nostro distretto. Tali iniziative/eventi saranno comunicate attraverso i canali social network sopra menzionati, ma anche attraverso comunicati stampa e conferenze stampa. Basti pensare al Tema di Studio o al Service Nazionale, da tempo non adeguatamente promossi o ai service presenti nelle 5 aree, alcuni dei quali di grande rilevanza territoriale, ma il cui valore non è mai stato comunicato efficacemente. Senza dimenticare l’impegno a favore della LCIF e della Campagna 100, giunta all’ultimo anno.
8) Coinvolgere i Leo, facendoci coinvolgere da loro. Questo sarà un altro punto fermo della mia annata. Sono convinto che è quanto mai opportuno e fondamentale coinvolgere i Leo nelle attività di Distretto e nelle iniziative, ma anche farci coinvolgere da loro. Sono il nostro futuro, dobbiamo dedicare loro le giuste attenzioni e il giusto tempo. Renderli partecipi del nostro mondo, ma allo stesso tempo esserlo del loro. Un dialogo in questo senso è già stato avviato con la prossima Presidente Distrettuale Leo Ludovica Papa.

Vai alla pagina dei Past Governatori